"Tla chesa di non", che bella festa a Sogliano

Domenica 9 giugno alla Casa Residenza Anziani di Sogliano Coop il Cigno si è tenuta l’annuale festa della struttura denominata “ Tla chesa di non". L’evento, che rappresenta per gli ospiti residenti, uno dei momenti più importanti ed attesi dell’anno, ha avuto una buona partecipazione di pubblico, (familiari degli ospiti, cittadini e istituzioni), nonostante la giornata molto calda. La festa di quest’anno ha visto la partecipazione di una nota e apprezzata compagnia dialettale, La Broza,che ha allietato il pomeriggio con la divertente commedia in dialetto romagnolo “ Par un colp ad furtona".

"La festa è stata aperta ai familiari e al territorio e ha ribadito - afferma la responsabile Marina Donini _ come la Cra di Sogliano sia parte integrante della comunità locale, ad essa collegata e sinergica. Ne è stato prova l'intervento del sindaco Sabattini che nel suo intervento si è soffermato sul lavoro della nostra struttura che ha ricadute positive non solo sugli ospiti, ma in termini di benefici sulla coesione sociale del territorio. Il ricavato dei premi della lotteria ha finanziato la spesa per la realizzazione del progetto di musicoterapia che si terrà in struttura da settembre e sarà aperto agli anziani del paese".

Immagini